Manuale manutenzione impianti fotovoltaici

Il manuale, integralmente sviluppato dal team di Energyhunters in base a studi teorici e riscontri sul campo durati quasi 10 anni, si pone l’obiettivo di guidare i possessori di un impianto fotovoltaico di dimensioni medio/piccole, nella manutenzione della propria installazione, con il fine di massimizzarne le prestazioni nel tempo e produrre quindi quanta più energia possibile con il proprio impianto. Questo testo, in particolare, contiene i controlli periodici che si dovranno eseguire sull’impianto al fine di ottimizzarne le prestazioni, oltre ad alcuni consigli e raccomandazioni pratiche per monitorarne le performance nel tempo e provare anche a migliorarne la produzione.

20,00

Il manuale, integralmente sviluppato dal team di Energyhunters in base a studi teorici e riscontri sul campo durati quasi 10 anni, si pone l’obiettivo di guidare i possessori di un impianto fotovoltaico di dimensioni medio/piccole, nella manutenzione della propria installazione, con il fine di massimizzarne le prestazioni nel tempo e produrre quindi quanta più energia possibile con il proprio impianto. Questo testo, in particolare, contiene i controlli periodici che si dovranno eseguire sull’impianto al fine di ottimizzarne le prestazioni, oltre ad alcuni consigli e raccomandazioni pratiche per monitorarne le performance nel tempo e provare anche a migliorarne la produzione.

COD: MMIF-01 Categoria:

Descrizione

La diffusione estremamente repentina del fotovoltaico in Italia nel quinquennio 2007/2012 (circa 550.000 impianti per 18.000 MW di potenza) ha portato, insieme alla diffusione della tecnologia, anche una serie di problemi costruttivi che, a causa del troppo lavoro eseguito dalle aziende installatrici contemporaneamente, risultano affetti, in alcuni casi, dalle conseguenze di una progettazione e realizzazione troppo frettolosa. Questa corsa all’installazione e anche la preparazione tecnica ancora alle volte scadente da parte degli installatori, sono risultati e risultano tutt’ora in un parco impianti che alla fine del 2016 era stimato in potenza in 19.283 MWp per una produzione totale di energia di 22104 Mwh che significa una producibilità media nel paese di soli 1146 kWh per ogni kWp. La cifra ci porta a ritenere che, con l’attuale parco impianti, si possa tranquillamente aggiungere almeno un 10% all’ energia prodotta, a parità di potenza installata. Negli impianti installati sulle coperture, ai quali il presente manuale principalmente si rivolge, si riscontrano frequentemente difetti di cablaggio, di accoppiamento fra moduli e inverter, evidenti ombreggiamenti strutturali, sbagliati orientamenti, scarsa manutenzione ordinaria ecc. In quest’ottica e con l’intento di migliorare la produzione e la producibilità del parco installato, si rivolge questa versione del manuale di manutenzione degli impianti fotovoltaici; ossia a tutti i soggetti, pubblici e privati, che vogliano, attraverso una maggiore conoscenza delle tecniche manutentive necessarie, ottimizzare la produzione di un impianto fotovoltaico. All’interno del manuale, si trovano i16 controlli periodici da eseguire (3 semestrali e 13 annuali), che abbiamo ritenuto utili per assicurare una buona performance nel tempo all’impianto. Ogni controllo è descritto, e vi è lo spazio necessario per registrarne la data di attuazione e l’esito dello stesso. Oltre ai controlli di routine, il manuale espone come effettuare alcune migliorie, spiega quanta produzione attendersi dal proprio impianto, come calcolarla di anno in anno e dà consigli utili sulla sicurezza e sulle normative di riferimento del settore.

Indice dei contenuti

1 – Dati anagrafici dell’impianto
2 – Controlli semestrali
3 – Controlli annuali
4 – Procedura per il controllo annuale performance d’impianto
5 – Produzioni medie mensili e giornaliere di un impianto fotovoltaico
6 – Cartellonistica di sicurezza
7 – Schema unifilare di riferimento
8 – Mappa della producibilità solare teorica italiana
9 – Cablaggio d’impianto e tecniche di recabling
10 – Normativa di riferimento

É importante ricordare che le operazioni di manutenzione sulle parti elettriche in tensione dell’impianto devono essere compiute da personale formato e informato secondo le normative di sicurezza e che rappresentano a tutti gli effetti lavori elettrici sotto tensione.

Join the discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *